Déscrission dei me libri

Pa'i nostri campi!!!...di El Maestron (léngua vèneta)

In te sta nova fadiga go on poco volesto continuare el precedente, cioè parlare de come se viveva na volta, dei personaggi che girava PA'I NOSTRI CANPI, a portare servissi che no ghe jera, parché mancava i mezi de circolassion, che se riduzeva a bicicleta e barossina tirà dal cavalo, o careton tirà da le vache in caso de fango.Quando se deventa vèci i ricordi se fa vivi, i sbrissa come bisati e no se pol no rivivarli, alora bisogna lassare ai zovani ste testimonianse e ricordarle ai vèci. Naturalmente essendo on umorista go zercà de rendare piacevole anca la parte seria e me so scaénà ne la parte umoristica. Bona letura.

La jera cussì!!!...di El Maestron (léngua vèneta)

In te sto libro, fruto de la me ménte traballante e del me sarvèo carolà, conplice anca la téresina galopante, go messo tanta roba da ridare, ma anca dei bei ricordi, tipo i zoghi de na volta, o, qualche mestière de na volta. Sicuraménte el piasarà parché el farà vegnère in ménte ai diversamente giovani tute le avénture passà, e ai giovani el insegnarà come se se divertiva in maniera sana na volta, altro che tablet, o tecnologie varie, che te fa perdare la vista e te fa deventare gobo.

Robe da mati!...di El Maestron (léngua vèneta)

Eco qua la me nova créatura. On libro tuto da ridare, qualche volta anca da pensare. Protagonisti de sto libro el Dotor Milcare Vèrmolina coi so tratati siéntifici, da sbochi, pérsonagi realmente ésistìi, robe vère tirà fora da internet, tradote in léngua vèneta e consà col sale del sarcasmo e el pévaro de l'ironia. Libro da lèzare, magari anca da regalare a qualche amigo o conossénte. Ridéndo se afronta mèjo le avèrsità de la vita.

Ah!!! Benon ciò...  di El Maestron (léngua vèneta)

Novo libro tuto fora co le oche, nato par far sganassare,

ma anca pièn de robe su cui fare sèrie rifléssion.

Lezéndolo el morale a tochi che me ga fato i nostri govérnanti, tornarà on fià su e ne farà parère la vita manco dura da afrontare.

Da lézare, e consilliare anca ai amissi.  

Spuncioti & vin  di El Maestron (lingua vèneta) Seconda edizione.

Libèrcolo dove sono elencati oltre una cinquantina di spuntini che si trovano ancora oggi nei bàcari di Venezia e nelle osterie di terraferma.

Al piatto tipico è associato sempre il vino: rosso o bianco, fermo o frizzante, che meglio lo accompagna. Piatti poveri, perché fatti con quello che una volta era il pesce meno pregiato come costo, non certamente come gusto, oppure erano preparati con le verdure di stagione, le uova, piatti insomma atti a soddisfare la gagliarda fame dei facchini, gondolieri, rematori vari, che faticavano tutto il giorno. Nello stesso tempo,erano manicaretti gustosissimi atti appunto a soddisfare questi palati senza dissanguare le  tasche degli avventori. Ora nei bàcari veneziani e nella terraferma, per avvicinarsi a tali specialità, serve un portafogli a fisarmonica, cioè ben fornito di soldi.

Le ricette sono anche accompagnate da episodi esilaranti successi veramente oppure da intermezzi umoristici, tanto per non smentire la verve dell'autore, umorista nato e comico-cabarettista. 

Luci & onbre di El Maestron (lingua vèneta)
Un autore pazzo per un libro pazzo... Difetti e virtù degli abitanti di un piccolo paese sepolto tra la nebbia della Pianura Padana visti dall' occhio feroce e scherzoso di chi sta alla finestra ad osservare sganassando di gusto ... Solo per puri anarchici spirituali..  
 

S-ciantisi & tonà di El Maestron (lingua veneta)
Torna El Maestron con il suo terzo libro. Un pieno di ironia stemperato da piccoli flashes di nostalgia. I vari personaggi si muovono tra imponenti "onbre" e situazioni indegne, all'insegna dell'incoscienza più pura. Una penna a volte un pò birichina per qualche ora di relax per dimenticare "le rogne de ogni di" ...  
 

Tenpèsta & roégan di El Maestron (lingua vèneta)
Eco el novo libro del Maestron, ormai un vetérano de la parolassa e de la risata no propriaménte séca... Na òpara d'arte da lèzare nei posti più inpénsà (tipo stala del mas-cio, cèsso ma anca in lèto (se no se ga gnénte de mèjo da fare) o quando se ze legerménte inpiocà o intavanà... Sicuraménte tornarà su el morale e tra le sublime vacade scrite ogni tanto ve saltarà fora anca qualche spunto de rifléssion!     

 

 

 

el maéstron drio scrivare i so libri

Sito in léngua vèneta 

Mi trovate anche su

blog personale